tempo


Quell’esilio fu uno degli eventi più punitivi dell’Impero Augusteo: si eliminava l’uomo famoso, il poeta diventato scomodo, il grande cantore dell’amore, il più immaginifico di tutti. [...] Ovidio era scomodissimo ideologicamente, incarnava in epoca augustea la voce della dissidenza, diceva cose che il potere non sopportava.
[...] Ad essere sovversivo era il principio stesso delle Metamorfosi, l’idea di una continua trasformazione del cosmo. Quella concezione significava che anche l’impero era destinato a passare.
N. Gardini, Con Ovidio

Un’onda non si trova mai da sola, ma è mischiata a tante altre onde quante sono le disparità sulla riva dove l’onda viene prodotta.
L. Da Vinci, Quaderni

Impattando su una riva la cresta di un’onda torna indietro scontrandosi con l’onda successiva e dividendosi in due parti, una delle quali si proietta in alto per poi piegarsi su se stessa, mentre l’altra precipita sul fondo trascinando verso il largo la parte inferiore dell’onda con la quale si è scontrata.
L. Da Vinci, Codice Leicester